D-Eye è il nome della startup tecnologica nata tra Italia e Usa, Padova e Pasadena, dall’idea del dott. Andrea Russo, oculista e Dottore di Ricerca presso l’Università di Brescia. Un’idea rivoluzionaria che, alla settima edizione del Premio Gaetano Marzotto, si è aggiudicata l’ambito Premio per l’Impresa: 300mila euro più un percorso di affiancamento con CUOA.

«Ovviamente speravamo di vincere ma sapevamo di competere con altre aziende molto valide. Il premio ci permetterà di accelerare sia lo sviluppo che la commercializzazione dei nostri prodotti e servizi» ci spiega il Ceo Alberto Scarpa. «Prossimi obiettivi? Introdurre sistemi di intelligenza artificiale per aiutare la diagnosi e consolidare il mercato europeo e americano».