Capire l’Acuità Visiva

Cosa significa una visione di 10/10?

Nel test ideale della vista viene posto un cartellone (ottotipo) a distanza di 10 metri: la linea dei 10/10 definisce la più piccola linea che una persona con vista normale riesce a leggere. In altre parole, è il valore medio della massima acuità visiva della popolazione.

Dodici Decimi e Oltre

È pertanto possibile vedere anche meglio della media della popolazione, raggiungendo visus di 12/10 e, in casi eccezionali, anche di 15/10. Ciò significa che un paziente è in grado di vedere alla distanza di 12 metri (12/10) o di 15 metri (15/10) ciò che una persona normale vede solamente a 10 metri.

Cinque Decimi

Viceversa, è anche possibile che le caratteristiche dell’occhio consentano una vista inferiore a quella della popolazione media. Nel caso di una acuità visiva di 5/10 sarà necessario arrivare a 5 metri di distanza dal tabellone per leggere la linea dei 10/10.

Normalmente, gli occhi dei giovani possono raggiungere una vista superiore ai 10/10 se opportunamente corretti. Tuttavia, non in tutte le persone la migliore correzione ottica (che si esprime in diottrie) riesce a fornire una visione di 10/10. Per esempio, in caso di forti miopie è la retina il punto debole essendo molto assottigliata e con una densità di fotorecettori inferiore, pertanto difficilmente si raggiungono i dieci decimi. Sarebbe come avere un macchina fotografica con obiettivo eccellente ma sensore da 1 Megapixel: la fotografia ha bassa risoluzione e sgrana.

Cosa Sono le Diottrie?

Decimi e diottrie non sono la stessa cosa. Sono unità misura diverse (e slegate) che si riferiscono a cose diverse. I decimi, come abbiamo visto, misurano l’acuità visiva mentre le diottrie misurano il potere delle lenti necessario a raggiungere la massima acuità visiva. Per esempio, un miope lieve avrà necessità di una correzione di -2 diottrie per vedere i 10/10 mentre un miope medio avrà necessità di -5 diottrie per vedere i 10/10. Un ipermetrope medio avrà necessità di +3 diottrie per vedere i 10/10, mentre un miope grave di -18 diottrie, seppur perfettamente corretto, difficilmente raggiungerà i 10/10 per la sua intrinseca debolezza retinica.

L’obiettivo della chirurgia refrattiva è quello di portare la vista senza occhiali ad un livello pari o superiore a quello ottenuto con gli occhiali o le lenti a contatto.

Capire la Prescrizione delle Lenti

Il potere di 1 diottria è quello necessario per focalizzare le immagini provenienti da un oggetto lontano ad 1 metro di distanza. Maggiore è il difetto visivo, maggiore sarà il potere diottrico delle lenti. Una tipica prescrizione ha tre numeri: -5.00 sf -1.50 cyl 180°. Il primo numero identifica la miopia (-5 diottrie), il secondo numero l’astigmatismo (-1.50 diottrie) mentre il terzo l’asse dell’astigmatismo (180 gradi, ossia orizzotale).