È un difetto visivo presente in oltre il 20% della popolazione e consente di vedere meglio da lontano che da vicino, con particolare affaticamento durante la lettura. Può accompagnarsi a mal di testa, in particolare per attività prolungate da vicino.

L'occhio ipermetrope

A differenza della miopia, l’occhio è più piccolo della norma ed il fuoco delle immagini cade dietro la retina. L’ipermetropia lieve (fino a 1 diottria) nei giovani può venire compensata dal cristallino, mentre l’ipermetropia media (fino a 3-4 diottrie) e quella elevata (oltre le 5 diottrie) richiedono una costante correzione mediante occhiali o lenti a contatto.

Oltre i 40 anni, l’ipermetropia viene compensata sempre meno per l’avvento della presbiopia. Se il difetto non viene corretto, possono verificarsi mal di testa, bruciore e arrossamento oculare, strabismo e stanchezza alla guida.

Falso mito #4 L’ipermetropia non può essere trattata con il laser

menu
CONTATTACI